Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2017

Cosa sarebbe il Mediterraneo senza l'Italia?

Renzo Piano ha scritto per Repubblica: "Il Mediterraneo è un grande lago salato. Anzi un brodo di culture, da quelle nordiche a quelle orientali, arabe ed africane. E l’Italia è lì nel bel mezzo a prendere il sole, e a congiungere i paesi del nord, con quelli del sud. Per questo è così bella e così fragile. Ragazzi, in questo disegno l’Italia non c'è. Mettetecela voi, come vi piace. E sarà sempre un Paese con un grande privilegio, regalato dalla geografia, nel mezzo di un mondo di antiche civiltà, diverso, ricco e bellissimo."
Il disegno del noto architetto è questo:



Disegno che contempla l'Italia geografica, altrimenti non avrebbe alcun senso inserire anche la Corsica.  Ma io vorrei ribaltare la prospettiva.  L'Italia nel disegno di Renzo Piano non c'è, ma si intravede, con tanti piccoli trattini. Come se lottasse per non sprofondare nelle misteriose acque del Mediterraneo.
Questi trattini spariscono, risucchiati dall'incuria, dal degrado, dal mal…

Al Comune di Ronchi mancano 14 dipendenti, su 87 lavoratori 62 sono femmine

Il Comune di Ronchi, ex provincia di Gorizia, un tempo Trieste, oggi UTI Carso Isonzo Adriatico, ha un buon bilancio, ma non può spendere più di tanto, i motivi sono ben noti, quel patto di stabilità che ha affossato buona parte dei Comuni italiani tanto che oggi molti interventi vengono effettuati in diverse realtà a titolo di volontariato, per esempio ricorrendo alla manovalanza dei richiedenti asilo, gratuita. Quella del lavoro è una piaga, anche in FVG, ed anche se alcuni rapporti statistici sembrano presentare questa regione come una sorta di isola felice, in realtà la situazione è non buona. La dotazione organica del Comune di Ronchi prevede 101 posti, dei quali attualmente 87coperti ed uno in fase di copertura.  I dati evidenziano un leggero calo del personale dipendente.  L’attuale regime di contenimento delle assunzioni e delle spese per il personale comporta l’impossibilità di dare copertura all’intero organico.  Dalla lettura del documento unico di programmazione si evi…

Proposta una nuova commissione parlamentare d’inchiesta sul trattamento dell’"italiano" a Bolzano

L'Italia quando ha conquistato, a carissimo prezzo, fette di terra, aggredendo certi e dati territori, alla fine del primo conflitto mondiale ha avviato sin da subito politiche di italianizzazione violenta, così è stato nella Venezia Giulia così è stato a Bolzano, dove il fascismo di confine si è svelato prima che altrove in tutta la sua brutalità. E questi effetti son perdurati nel tempo. Il territorio di Bolzano è enorme, è la seconda provincia più estesa d'Italia ed ancora oggi si registrano diverse provocazioni ed iniziative di carattere neofascista.  Arriva una nuova proposta di istituire una Commissione parlamentare d'inchiesta da parte di alcuni parlamentari italiani, quali Biancofiore, Brunetta, De Girolamo, Garnero, Santanchè, Giammanco mirata proprio sulla questione di Bolzano.   Cosa si legge nella premessa?  Che "all’interno della provincia autonoma di Bolzano, provincia a caratterizzazione etnica, senza dubbio gli italiani, come dimostrato anche dalle rece…

FVG: aumentano studenti stranieri primo ciclo di scuola, peggiora il tasso di scolarità e calano le iscrizioni all'Università

Il Rapporto statistico 2017 del Friuli Venezia Giulia è una fotografia importante della situazione in essere nella nostra regione, contiene varie voci, vari indicatori, se complessivamente diverse sono quelle positive rispetto al più disastrato quadro nazionale, voglio soffermarmi su quelle negative  o più problematiche affinchè si possa intervenire radicalmente per invertire seriamente rotta.
Ad esempio diverse sono le problematicità che emergono nel settore scolastico.  
Sicuramente per alcuni aspetti il quadro è migliore rispetto alla media nazionale, ad esempio nel 2016 in FVG l’8% dei giovani tra i 18 e i 24 anni di età e in possesso di licenza media ha abbandonato qualsiasi percorso scolastico e formativo. Il dato nazionale (13,8%) è superiore alla media UE (10,7%).  Numeri comunque importanti e significativi.  D'altronde è noto che l'Italia è un Paese che a livello d'istruzione si è fermato alla terza media.  
Presenza scuole: Nel corso dell’a. s. 2016/17 era…

E’ stato il Governo di destra a volere la Commissione territoriale a Gorizia, ed ora la vogliono chiudere

Con l'articolo 12 del DPR 16 settembre 2004, n. 303- Regolamento relativo alle procedure per il riconoscimento dello status di rifugiato- vista anche la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 9 luglio 2004, si è disposta l'Istituzione in Italia di diverse Commissioni Territoriali, tra cui quella di Gorizia  competente a conoscere le domande presentate nelle Regioni: Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Trentino-Alto Adige. Come è noto, poi, questa competenza verrà ridimensionata spostando alcune funzioni in Veneto, salvo che per le domande presentate in FVG.  Ma a Gorizia vi è poco da fare. Si è deciso in modo unidirezionale che la quota competente di richiedenti asilo da "accogliere" deve essere quella ben nota, che sarebbe forse anche inferiore ai parametri ministeriali e chi esce da questa quota può rimanere nel bel mezzo della strada. Anzi no, neanche ciò è più consentito. Praticamente banditi dal territorio di Gorizia. Sono intervenute …

Guerra tra Comune di Monfalcone e Regione:Verrà aperto uno sportello per il lavoro alla Fincantieri di Monfalcone

Pochi posti di lavoro, precari, hanno determinato una situazione a dir poco vergognosa, dove ognuno cercava di portar l'acqua al proprio mulino. Sicuramente è innegabile che quando ha vinto la destra a Monfalcone qualcosa è cambiato nei rapporti con Fincantieri, i toni son mutati, poi se questo faccia parte di una scena teatrale politica o meno saranno i cittadini a valutarlo. Così come è innegabile che la sinistra governativa è costretta a rincorrere. Ed ecco una risposta. L'Agenzia regionale per il lavoro aprirà in via sperimentale uno sportello all'interno del sito produttivo della Fincantieri di Monfalcone per facilitare l'incrocio tra la domanda e l'offerta di impiego.
L'iniziativa rientra in un processo di concertazione tra varie parti ed il detto sportello aprirà in via sperimentale una volta a settimana.
Una manovra politica sostenuta dalla Regione per sfidare sul terreno il Sindaco di Monfalcone e sottrarre materia di propaganda politica?
Non funzion…

Se l'Italia è percepito come il Paese più omofobo nella UE.Viva l'Italia moderna e tollerante

La Commissione sull’intolleranza, la xenofobia, il razzismo e i fenomeni di odio è stata istituita nel maggio 2016 ed è stata intitolata, nel luglio successivo, a Jo Cox , deputata presso la Camera dei Comuni del Regno Unito uccisa il 16 giugno 2016. 

La relazione finale è stata approvata dalla Commissione nella seduta del 6 luglio 2017. La relazione finale è stata approvata dalla Commissione nella seduta del 6 luglio 2017 , dopo 14 mesi di lavoro nel corso dei quali sono stati auditi 31 soggetti ed acquisiti 187 documenti (studi, ricerche, pubblicazioni monografiche, raccolte di dati, position papers).
La voce omofobia contiene dei dati che fotografano in modo deprimente la situazione in essere in Italia, che a detta di molti sarebbe un Paese moderno e tollerante.

Il 24,8% ha perplessità sul fatto che persone con orientamento omosessuale rivestano una carica politica. Questa percentuale sale al 28,1% nel caso di un medico e al 41,4% nel caso di insegnante di scuola elementare.

Il 43…

In FVG "migliaia di individui, maschi, portatori di usi e costumi in contrasto con la nostra cultura"

Oramai la differenza tra la destra tradizionale ed alcuni esponenti del PD di primissimo piano oltre che con il PD nel suo complesso è praticamente sottile od inesistente in diversi casi. Quando la Presidente della Regione del FVG scrive che è già dovuta intervenire "per segnalare la pressione cui è sottoposta la comunità del Fvg, in ragione della presenza sul territorio di migliaia di individui, in larghissima maggioranza giovani maschi e per lo più portatori di usi e costumi tradizionali che potenzialmente confliggono con la cultura di un territorio moderno e tollerante" cosa pensare?  
Il fatto accaduto a Trieste è agghiacciante, una bambina, che si doveva trovare in una struttura protetta  per due volte ha subito violenze becere sessuali da parte di un gruppo di alcune persone  afghane e pakistane. Tante le riflessioni che devono sorgere e si devono affermare compiutamente che devono toccare più sfere, ma si rimane veramente, e per la seconda volta, basiti per le paro…

Se per il MIUR Trieste continua ad essere in Friuli

Vi immaginate una Bologna in Romagna o Bolzano in Trentino? Penso che più di qualcuno si incazzerebbe.  Avrebbero potuto usare, eventualmente per ragioni di sintesi, la sigla FVG, se Friuli Venezia Giulia è troppo lungo. Invece no. Si continua a scrivere Friuli, che racchiude anche la Venezia Giulia, dunque Trieste ed anche Gorizia che rientra esclusivamente nel Friuli. Quale la nuova occasione per questo grave errore che non è certamente una questione di semplice e banale campanilismo?  La pubblicazione  on line del contingente delle assunzioni che riguarda poco più di 51 mila posti disponibili a livello nazionale. Perchè ho scritto nel titolo che per il MIUR continua Trieste ad essere in Friuli?
Perchè non è la prima volta che a livello istituzionale in Italia si continua ad indicare Trieste come una città friulana. Marco Barone

Galleria Bombi di Gorizia, dalla croce celtica al cuore, la zona d'ombra della città

Sotto lo scempio di Gorizia, lì dove dovrebbe sorgere il controverso e contestato ascensore, vi è la nota galleria Bombi divenuta "famosa" per la questione migranti. Perchè è lì che hanno trovato riparo più volte. Ma forse anche questa sarà una storia che verrà raccontata, destinata a non ripetersi, perchè pare che ordinanze ed atti similari vogliano impedire per il futuro ciò. Un tunnel dalla luce soffusa, la zona d'ombra di Gorizia, umido, puzzolente e quando entri la prima cosa che pensi è di raggiungere il prima possibile la via di uscita. Tanti i progetti sognati, tante le chiacchiere che si son perse nel corso degli anni.  Un non luogo che ha una sua storia, un non luogo che continuerà ad essere forse tale chissà per quanto tempo ancora.  E durante il viaggio di qualche minuto, il tempo necessario per uscire da questo posto deprimente, non puoi non notare le immancabili scritte sulle pareti. Insulti, offese, provocazioni, croci celtiche, simboli di varia natura, fr…

Scuola e ferie docenti: dispiace aver fatto cadere la mascella e venire l'ulcera ad una lettrice del Piccolo

Mi dispiace aver fatto cadere la mascella e venire l'ulcera ad una lettrice del Piccolo. Così come non era mio intento offendere(?) profondamente i lavoratori ed i disoccupati, ma ognuno è libero di percepire le cose come vuole. No, non sono un professore. Sono un libero professionista che ogni giorno si interroga sul proprio futuro, perchè noi giovani, anche se oramai forse non più tanto giovani anche se comunque sotto i 40anni, che abbiamo deciso di percorrere una via, con enormi sacrifici,ci siamo formati in un certo modo, siamo stati letteralmente schiaffeggiati da un sistema che continua a maltrattarci, sempre più oneri sempre meno onori e sempre più precari in una situazione sociale ed economica pessima. Non è un mistero che sono migliaia gli avvocati che si son cancellati in tutta Italia dall'albo per le nuove regole, ma il grosso dell'emorragia deve ancora arrivare, questione di qualche anno, quando finiranno le "agevolazioni", sarà un disastro (previsto…

In FVG non approderanno navi con migranti, convergenza tra destra tradizionale e Pd. Viva l'Italia unita

Se da un lato l'amministrazione comunale di Trieste ha approvato una mozione con la quale è stata espressa una forte contrarietà all'arrivo a Trieste di navi con migranti, inviando una lettera a diverse autorità locali e nazionali,  il Pd regionale tranquillizza tutti, da un lato la Presidente della Regione che ha fornito garanzie sul fatto che in FVG non approderà alcuna nave con migranti e dall'altro il consigliere regionale del Pd Codega, presidente della VI Commissione cooperazione allo sviluppo e immigrazione, il quale afferma che "una nave adibita al soccorso è chiamata a restare in prossimità del canale di Sicilia e non perdere giornate di navigazione per risalire l'intero mare Adriatico." Insomma una vera e propria convergenza tra la destra tradizionale ed il Pd, pur se con modi e toni diversi,  in una regione che "accoglie" circa 5000 richiedenti asilo e dove l'accoglienza diffusa è stata un vero fallimento, a partire dal caso noto di…

Gorizia e la solita questione dei migranti, una sistematica omissione di soccorso impunita

Oramai sentir dire che a Gorizia periodicamente ci sono decine e decine di richiedenti asilo omologati come fuori convenzione, fuori praticamente da ogni processo di "accoglienza", è la normalità. Dormono per strada, vivono per strada. Perchè Gorizia ha raggiunto la sua fantomatica quota e chi non rientra in questa quota può andare altrove, qui non troverà alcuna porta aperta. Forse una galleria, di passaggio. Palestre chiuse, tendopoli neanche a proporle, caserme chiuse, stanze chiuse. Fuori da Gorizia. Arriveranno i soliti autobus li trasporteranno in qualche altra città ed arrivederci alla prossima emergenza nella non emergenza. Perchè il Governo italiano ha detto che non può essere dichiarata alcuna emergenza in materia e la Regione FVG ha fatto sparire nel nulla il decreto sull'emergenza in materia di migranti. In un sistema dove l'omissione di soccorso è appunto sistematica, impunita. E poi sempre le solite chiacchiere per arrivare all'assurdo che neanche …

Dichiarazione di Tunisi: vince la logica aiutiamoli a casa loro, una bella impresa per le imprese

La Dichiarazione di Tunisi del 24 luglio 2017 ha riguardato i Ministri dell'Interno di Algeria, Germania, Austria, Francia, Italia, Libia, Mali, Malta, Niger, Slovenia, Svizzera, Ciad, Tunisia, il Commissario europeo per la Migrazione, gli Affari Interni e la Cittadinanza e il Ministro dell’Interno dell’Estonia che ha assunto la Presidenza del Consiglio dell'Unione Europea. Tra le soluzioni più importanti proposte per affrontare la questione dei migranti nell'area del Mediterraneo emergono in particolar modo:   
1) contribuire al trattamento delle cause profonde della migrazione irregolare promuovendo  lo sviluppo integrato e inclusivo nei Paesi di origine e di transito, in particolare nelle regioni ad alto  potenziale migratorio; 
2) rispondere alle sfide migratorie attraverso politiche europee di aiuto pubblico allo sviluppo, privilegiando lo sviluppo integrato delle regioni svantaggiate nei Paesi di origine e di transito e promuovendo, in particolare, iniziative che co…

Ma a cosa serve la schedatura( quasi un milione di auto-certificazioni) degli operatori scolastici sulla situazione vaccinale?

Se ad oggi è salta la vaccinazione obbligatoria per tutti gli operatori scolastici è solo per ragioni economiche, perchè troppo costosa, ma non è detto che alla Camera le cose non possano mutare.  La nuova modifica del discusso testo legislativo vuole che entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto considerato, gli operatori scolastici, sanitari e socio-sanitari presentano agli istituti scolastici e alle aziende sanitarie nei quali prestano servizio una dichiarazione, resa ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, comprovante la propria situazione vaccinale.

L'interrogativo che sorge è semplice, a cosa serve tutto ciò? Quale il reale senso?
Probabilmente la totalità degli operatori scolastici non sono stati soggetti a tutta la vaccinazione come prevista dal noto decreto e sicuramente faranno una gran fatica a recuperare la documentazione comprovante la loro situazione dal punto di vista della vaccinazi…

Se la maggioranza degli italiani pensano che i rifugiati sono un peso che si deve dare priorità agli italiani

Sarà una coincidenza ma lo stop o sospensione  sullo Ius soli in Italia è arrivato in prossimità della pubblicazione del rapporto sulla piramide dell'odio alla Camera avvenuta il 20 luglio.   La Commissione sull’intolleranza, la xenofobia, il razzismo e i fenomeni di odio è stata istituita nel maggio 2016 ed è stata intitolata, nel luglio successivo, a Jo Cox , deputata presso la Camera dei Comuni del Regno Unito uccisa il 16 giugno 2016.  La relazione finale è stata approvata dalla Commissione nella seduta del 6 luglio 2017. La relazione finale è stata approvata dalla Commissione nella seduta del 6 luglio 2017 , dopo 14 mesi di lavoro nel corso dei quali sono stati auditi 31 soggetti ed acquisiti 187 documenti (studi, ricerche, pubblicazioni monografiche, raccolte di dati, position papers). Nel testo si legge che "Secondo l’Ignorance Index di IPSOS MORI l’Italia risulta il Paese con il più alto tasso del mondo di ignoranza sull’immigrazione: la maggioranza degli ital…

Un documento della CIA sulla nascita di "New Gorizia" Nova Gorica

Nova Gorica è una vitale e moderna cittadina nata subito dopo l'assegnazione di Gorizia all'Italia che ancora qualche realtà definisce, come fatto storico, come seconda redenzione, concetto tanto anacronistico quanto in realtà profondamente antistorico, perchè come ben è noto è stata l'Italia ad aggredire una fetta di territorio che non era mica di sua appartenenza ad un prezzo enorme, territorio poi perso e riconquistato ed ancora perso e poi restituito in virtù della pace emersa alla fine della seconda guerra mondiale che ancora oggi qualcuno in modo fuorviante tende a criticare.  Saranno 70 le candeline della Gorizia italiana e 70 le candeline per Nova Gorica in questo 2017. Due realtà che comunque si parlano poco, anche se i muri fisici son caduti da un pezzo.  La CIA, che come è noto ha attenzionato (e forse continua a farlo ancora oggi ) per lungo tempo questo territorio possiede diversi documenti, relazioni, note, studi su quanto accaduto, oltre ad aver raccolto ed…

Questione migranti: per il Governo nessun stato di emergenza, allora perchè parlare di emergenza?

Nel Question time del 19 luglio il Governo ha risposto ad alcune richieste di alcuni parlamentari sulla situazione "emergenziale" sussistente in Italia in materia di migranti.  Quello che è emerso in modo chiaro è che ad oggi non ci sono le condizioni per definire e dichiarare alcun stato di emergenza in materia di migranti. Allora se nessun stato di emergenza deve essere dichiarato, la si dovrebbe finire di continuare a parlare di emergenza migranti, semplicemente perchè questa emergenza non esiste, stante quanto emerso a livello istituzionale. Intanto rimangono dei numeri significativi, i minori accompagnati nel 2014 erano 13.026, nel 2015, 12.360, nel 2016, 25.846,a luglio 2017, 9761 , per un totale 93.335 sbarchi al 20 luglio. Quanti sono i richiedenti asilo presenti ad oggi in Italia? Non è dato sapere con certezza, si ragiona in via approssimativa con un numero che si dovrebbe aggirare intorno alle 240 mila persone.  Quanti gli "irregolari" pre…

Tratto autostradale Portogruaro San Giorgio se in pochi rispettano limite 80 km/h per cantiere

Ho affrontato, non con poca preoccupazione visti i diversi incidenti, anche gravi, che si sono verificati ultimamente, sia in direzione Trieste che in direzione Venezia il tratto autostradale Portogruaro-San Giorgio.   Gli automobilisti sono indisciplinati, menefreghisti, strafottenti. Ti sentivi come il deficiente della situazione a rispettare i limiti di velocità, perchè tutti, salvo i camionisti, ti sorpassavano e spesso a velocità ben sostenuta.  Poi quando incontravano od intravedevano l'autovelox ecco qualcuno rallentare, in modo pericoloso, ma la maggior parte che ho incontrato semplicemente proseguivano la loro corsa come se niente fosse. Menefreghismo totale. Ora pare evidente che si possono mettere anche mille autovelox, ma nulla cambierebbe. E non si può pretendere di riempire quel tratto, soggetto ad importanti lavori, di polizia. Forse si potrebbe pensare ad un tutor intermedio nell'area del cantiere. Ma non è questo il punto.
Andrebbero inasprite in modo signifi…

Le 5 sfide per il mondo dei servizi segreti nell'area mediterranea

Il 22 giugno si è tenuto, nella sede dell’Università Cattolica del Sacro Cuore a Roma, il convegno Med2035 – La trasformazione degli scenari geopolitici, organizzato dalla Cattolica, con la direzione scientifica del Centro di Ricerche sul Sistema Sud e il Mediterraneo Allargato (CRiSSMA), ed in collaborazione con il Dipartimento delle informazioni per la sicurezza (DIS) della Presidenza del Consiglio. All'interno del convegno, come si può leggere sul sito Sicurezza nazionale è stato pubblicato un sintetico report ove emergono alcune questioni importanti. L'area mediterranea è "l’unica regione del mondo nella quale si affacciano contemporaneamente cinque diversi tipi di sfide." Sfide che interessano ovviamente anche il complesso mondo dell'Intelligence.  Quali queste sfide? 1) sfida convenzionale: "costituita dalla necessità di gestire in termini di un ’ritorno al passato’ inopinato le crisi geopolitiche, con l’attivismo rinnovato delle antiche potenze imperi…

FVG continua calo della popolazione, ma i centenari sono 470, solo 51 maschi

Se nel mese di gennaio 2015 gli abitanti complessivi in FVG erano 1.226.354, e poi 1.222.438 con i dati aggiornati a luglio 2017, (che fotografano la situazione a gennaio 2017) risultano 1.217.872 residenti con 470 centenari di cui 419 femmine e 51 maschi, una sola centenaria straniera, su un totale di 17.630 centenari ed ultra in tutta Italia di cui 120 stranieri.  In FVG risultano un totale di 104.276 residenti stranieri, 12.831 nella provincia di Gorizia di cui solo 5.817 a Monfalcone, 3196 a Gorizia , 770 a Ronchi, 20.623 nella provincia di Trieste, 39.942 nella provincia di Udine, 31.380 in quella di Pordenone.  Gorizia è ferma a 34.742 abitanti con 17 centenari tutte femmine, Ronchi 11.939 con 3 centenari tutte femmine, Monfalcone 27.991 abitanti  con 12 centenari tutte femmine, Trieste 204.234 abitanti con 83 centenari, 70 femmine e 13 maschi, Udine 99.341 abitanti con 63 centenari 53 femmine e 10 maschi, Pordenone 51.139 abitanti  con 30 centenari 26 femmine e 4 maschi. 
Mar…

Continuano i rapporti culturali ed economici con l'Egitto, affari aumentati del 30%,"rapporti bilaterali intensi"

Sul sito dell'Ambasciata italiana in Egitto si legge che "i rapporti bilaterali tra Italia ed Egitto sono intensi e spaziano dalla cooperazione politica (incontri, missioni, visite di stato, riunioni internazionali, ecc.), a quella economico-commerciale, dalla promozione della lingua e della cultura italiana, alle politiche di sostegno allo sviluppo e alla collaborazione nel campo della ricerca e della scienza."  Anche se come è noto a aprile 2016, in merito al tremendo caso di Giulio Regeni, la cui verità latita per i motivi ben noti ,veniva pubblicato sul sito dell'Ambasciata questo comunicato  " Il Ministro degli Affari Esteri, Paolo Gentiloni, ha disposto il richiamo a Roma per consultazioni dell'Ambasciatore al Cairo Maurizio Massari. La decisione fa seguito agli sviluppi delle indagini sul caso Regeni e in particolare alle riunioni svoltesi a Roma ieri e oggi tra i team investigativi italiano ed egiziano. In base a tali sviluppi si rende necessaria u…

Volontari per la sicurezza in FVG ecco come potranno operare

Chi li chiama ronde, chi li chiama volontari contro il degrado, chi volontari per il decoro, la Legge 9 del 2009 è chiara, si chiamano "volontari per la sicurezza" così come chiaro è il regolamento di attuazione che ne disciplina poteri, funzioni, formazione e dotazioni a partire dalla divisa che dovrà essere di un tessuto misto cotone, interamente bordato, bicolore verde Pantone 3302, ad alta visibilità arancio più berretto tipo baseball, con visiera rigida e fascia di regolazione alla nuca; -colore: verde Pantone 3302 con la scritta "volontario per la sicurezza" nonchè dovranno avere un telefono cellulare, con fotocamera integrata. Oltre ai canonici dispositivi individuali di sicurezza, come le scarpe, è prevista come dotazione facoltativa utilizzo di biciclette, binocoli, torce, autovetture, dove potrà essere applicato il logo” volontari per la sicurezza”.  L’attività dei volontari si configura come un servizio di utilità sociale svolto in forma occasionale e g…

A quando voli verso l'Est Europa dal FVG?

Come è noto lo scalo di Ronchi, l'unico del FVG, è in fase di profondo rinnovamento. Dal sito internet, agli interni, alla realizzazione del polo intermodale, opera da diversi milioni di euro. Scalo che in base alle più ottimistiche previsioni entro il 2020 dovrebbe arrivare a movimentare circa un milione di passeggeri a fronte di quasi 40 milioni di euro complessivi di investimenti. Intanto la Regione del FVG incrementa il capitale sociale attuale portandolo da tre ad otto milioni di euro andando alla ricerca di un socio privato, in sostanza, dopo aver la Regione fatto corposi investimenti pubblici, preparato il pacchetto, prepara il campo bello e pronto e già seminato a qualche socio privato. Un piccolo scalo, che nella migliore delle ipotesi ottimistiche avrà una movimentazione di passeggeri inferiore a quella di Trapani, Brindisi, Firenze, Lamezia, Treviso, Verona. Guardando le rotte che l'aeroporto di Ronchi/Trieste/FVG tende a mantenere queste sembrano continuare a  a g…