Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2010

Discorso di Sandro Pertini alla vigilia del Capodanno...

Il Pd propone ddl su rappresentanza sindacale, mentre il sindacalismo di base continua ad essere senza diritti da decenni.

Sul sito del Pd si legge che:
“L’accordo su Mirafiori come l’accordo su Pomigliano vanno valutati su due piani distinti, sebbene connessi: la riorganizzazione delle condizioni del lavoro; le regole della rappresentanza, della democrazia e della partecipazione dei lavoratori e delle lavoratrici alle sorti dell’impresa. Sul primo piano, la ridefinizione, impegnativa ed intensa, avviene a fronte di una prospettiva di sviluppo e di occupazione. Sul piano delle regole della rappresentanza e della democrazia si compiono strappi ingiustificabili, mentre non si fa alcun passo avanti per la partecipazione dei lavoratori nell’impresa, anzi il ritorno alle Rappresentanze Sindacali Aziendali è un chiaro passo indietro”. E’ quanto si legge in un documento congiunto redatto al termine della riunione delle segreterie del Pd piemontese e del Pd torinese con il responsabile dell’Economia e del Lavoro della segreteria nazionale del Pd, riunione convocata per esaminare insieme la questione Fiat. Il tes…

Auguri di Capodanno.

Dalle Fiandre antiche nel festeggiar la materia e la non materia

ecco Giano, che guardando oltre il futuro, nel ricordar a tutti noi il vissuto passato,

bagnando con le acque del Tevere il sogno dell'avvenir sospeso nel dubbio,

offrir al sogno libero e liberato dal momento di stasi nella collettiva follia,

in quel brindar al cielo notturno

la voglia di mutamento.

E per la via del cambiamento rivoluzionario,

auguro a tutte e tutti

anno di follia nell'amore,

e rivoluzionario nella lotta.

Marco Barone

Comunicato dei tre membri prigionieri di Lotta Rivoluzionaria riguardo agli attacchi alle ambasciate

Comunicato dei tre membri prigionieri di Lotta Rivoluzionaria riguardo agli attacchi alle ambasciate In merito ai pacchi-bomba che sono stati inviati alle ambasciate di Cile e Svizzera a Roma il 23/12/2010, che hanno provocato il ferimento di due funzionari e la rivendicazione da parte della FAI informale – Cellula rivoluzionaria Lambros Fountas, dichiariamo quanto segue: Come Lotta Rivoluzionaria abbiamo sempre scelto di compiere le nostre azioni con dei fini politici. Abbiamo sempre puntato contro status-quo, le istituzioni e chi le rappresenta e protegge. Abbiamo sempre organizzato le nostre azioni in questo modo, per evitare infortuni di persone che non sono i nostri bersagli politici, inoltre non abbiamo mai fatto azioni con il risultato di infortuni, ad esempio quello casuale di un ufficiale d’ambasciata, come è accaduto nel caso dei pacchi bomba.Questo modo di agire è sempre stato fondamentale per le nostre azioni e quindi anche per il nostro compagno deceduto, e m…

Lo scrittore Boris Pahor dichiara che a Pirano scegliere come sindaco uno straniero è brutto segno.

A Pirano il 24 ottobre 2010, Bossman è stato eletto sindaco . E' stato battezzato come il nuovo Obama dell'Europa dell'Est.
Bossman è immigrato in Slovenia come studente di medicina all'Università di Lubiana alla fine degli anni '70 e, dalla fine degli anni '80, vive  nel comune di Pirano d'Istria.
Impegnato nel Partito Socialdemocratico, di cui ha presieduto per anni il comitato locale di Pirano è stato eletto recentemente come sindaco di Pirano.

Boris Pahor autore di libri come Necropoli, il recente Piazza Oberdan ma specialmente di Qui è proibito parlare dove denunciava la lotta per la sopravvivenza dell’identità slovena a Trieste, dove ricorda che durante il ventennio fascista, fu messa in atto una vera e propria  pulizia etnica  contro le minoranze slovene, contro gli abitanti di Trieste di origine slovena ; in un' intervista pubblicata dal quotidiano capodistriano Primorske Novice, accusa: "Gli sloveni hanno poca coscienza nazionale. Un esemp…

A Filandari (Vv) dopo la strage vietati i funerali pubblici. Storia di ordinaria società.

Prima di scrivere questo articolo, ho voluto riflettere per capire come è stata percepita la tragedia del vibonese sia dalla collettività che dai media.
Io in quella terra ci sono nato, ho vissuto per anni a Vibo, ho lottato con i compagni di Vibo anche con i rischi del mestiere come si suol dire.
Il Procuratore di Vibo, Mario Spagnuolo, lo conosco di persona.
Lo incotrai pochi giorni dopo il suo insediamento al vertice della Procura vibonese.
Non dimenticherò mai quello che mi disse: " caro Marco quello che ho visto in questi pochi giorni a Vibo non lo ho visto da nessuna parte".
Questo per far capire ai più che il vibonese è terra difficile, chiusa e protetta.
Vibo è una cittadina divenuta nel 1992 capoluogo di provincia. Il suo hinterlad è grande, si costruisce tanto,si specula, e si muore anche per le dette speculazioni. Mi viene in mente l'alluvione del luglio del 2006.
Ma a Vibo ci sono tante persone, e ripeto tante, che lottano per ribaltare le cose, e non migliorarle.
P…

Attentato contro la sede del PRC a Teramo e del PD a Palermo.

A Matera, il  27 dicembre è accaduto che  il sindaco della città, Salvatore Adduce e militanti dell'associazione CasaPound Italia si sono incontrati per discutere di politiche abitative ed è stata illustrata al primo cittadino la proposta di legge per il Mutuo Sociale.
CasaPound è realtà che trova ispirazione nella ideologia di stampo fascista, condivide il Manifesto di Verona, la Carta del Lavoro e la legislazione sociale del fascismo da cui deriva la loro proposta di legge per il Mutuo Sociale.
Realtà associative come queste in Italia, che hanno ispirazione politica ben definita e chiara, non dovrebbero trovare alcuno spazio, ma le Istituzioni o meglio parte di esse, continuano a conferi loro credibilità e ascolto.
Ma a Milano forse succede di peggio. Un comunicato di  casapertutti.org , che è un comitato per il diritto alla casa a Milano denuncia che l' Aler Milano affitta in viale Brianza 20 un locale a Lealtà e Azione, gruppo di estrema destra che fa capo agli Hammerskin, s…

La limousine di Bologna.

Strana serata quella di questo momento che segue le feste natalizie.
Strage nel vibonese, uccise cinque persone, sterminata intera famiglia per motivi futili, per non parlare poi di Belpietro che evidenzia l'esistenza di un  finto attentato a Fini, quando in realtà chi ha proprio vissuto un finto attentato sulle sue spalle e con tanto di colpi di pistola sparati contro un fantasma  è stato proprio il non sig. Belpietro.
Storia dei giorni nostri.
Storia di questa Italia che ogni dì regala tragedie a volte drammatiche come quella di Vibo,a volte meschine come quella di Belpietro.
Ma torniamo per un momento al titolo di questo breve articolo.
Limousine a Bologna.

Serata deserta, nel senso che le strade sono proprio deserte, vuote, desolate, sì, deserte.
Ed ecco che ad un tratto mentre osservi il cielo splendere sul capo della città, ecco che dal nulla ti spunta una enorme, immensa, infinita, limousine bianca.
Bianca come la neve che viene sparata a tutta gioia dai cannoni meccanici pe…

Calabria in bancarotta?

Domanda:  Cosa succede in Calabria?
 Mai si è parlato di Calabria quanto in questi mesi, specialmente per il fattore 'ndrangheta, o per la nota rivolta degli immigrati di Rosarno.
Ma come avevo denunciato sul punto avendo visto le cose con i miei occhi e parlato con le persone dal vivo a Rosarno la situazione è identica agli eventi che hanno preceduto la pseudo rivolta, se non peggio. Gli immigrati continuano a raccogliere le arance, la mattina sono sempre lì ad attendere che qualcuno li carichi su qualche furgone o macchina per sfruttarli. Anzi qualcosa è cambiato, ora loro dicono di non vivere più a Rosarno, vivono in una situazione ancora più degradata di quella di prima.
Ecco il risultato della pseudo rivolta!
Mi chiedo solo perchè sul punto si tace ancora? Dove è la magistratura? Dove è la politica? Dove sono i media che hanno puntato per giorni i loro fari in Calabria ed a Rosarno?

Calabria terra di secolare storia ed eterna bellezza è giunta forse al collasso economico.
Il …

Marcia ribelle.

Pass sinist ,  Pass sinist, Cadenz!
sinist, sinist, sinist,  dest, sinist.

Tuona nell'aria il sibilio in tal cadenza Fascista,

uomini omologati,

uomini mimetizzati

nella voce frantumante lo specchio del silenzio,

e il desiderio di dissetar l'ego con l'assenzio.

Marcia.

File di nere scarpe,

scorron via battendo a ritmo di tamburo

l'eco di guerra nello spergiuro.

Mentitore nella mite pace.

Giunge dal lontano oriente,

il suon danzante della marcia ribelle.

Disciplina disorganizzata,

vita immolata

alla  rossa causa rivoluzionaria.

Non più ridondanti urli,

canti di amore,

colpi di ardore,

debellan via

la vile marcia fascista

dalla nostra era anarcocomunista.

Marco Barone

Era il 26 dicembre 2004. Il maremoto di Sumatra, pensando all'Abruzzo.

Tsunami, tale parola deriva dal giapponese, che significa onda del porto.
Tale breve termine è entrato nel linguaggio comune quel lontano, perchè già dimenticato, ma in verità  vicino 26 dicembre 2004.
Onda del porto di Sumatra del 26 dicembre 2004 che ha investito tutto l'Oceano Indiano , venne causata da un terremoto molto violento di magnitudo pari a 9,3 della scala Richter. È stato il terremoto più imponente registrato dopo quello Cileno del 22 maggio 1960 di magnitudo 9,5. Chiamala se vuoi coincidenza, tragica naturale coincidenza, quel terremoto è avvenuto esattamente (a meno di un'ora) ad un anno di distanza dal terremoto di 6,6 gradi che ha colpito la città di Bam in Iran il 26 dicembre del 2003, causando la morte di circa 30.000 persone. Il maremoto dell'Oceano Indiano ha procurato circa 300 mila vittime, un numero indefinito di sfollati.
Onda devastante, violenta, impetuosa che ha colpito  parti delle regioni costiere dell'Indonesia, dello Sri Lanka, dell…

Trieste: 600 giubbotti contraffatti e sequestrati donati ai poveri

Il natale è arrivato.
Natale in tempo di crisi, ma natale dove ogni tanto emergono iniziative che se non relegate solo a questo giorno, ma eventualmente ripetute nel tempo, potrebbero certamente essere di buon spessore sociale.
Non mi riferisco ovviamente alla notizia che ha reso questo 25 dicembre macchiato nel sangue, ovvero al tristissimo attentato realizzato  in una zona tribale pachistana alla frontiera con il Pakistan denominata Bajaur Agency quando,  oltre 1.000 persone erano ferme ad un posto di controllo della polizia davanti ad un ufficio del Programma alimentare mondiale (Pam) dell'Onu nella Civil Colony di Khar, principale città della Bajaur Agency.Il bilancio dei morti e dei feriti è enorme.

Mi riferisco  invece ad un comunicato della Polizia di Stato di Frontiera di Trieste.

Capi d'abbigliamento contraffatti e sequestrati dalla polizia di frontiera di Trieste lo scorso novembre, al confine italo-sloveno, saranno distribuiti a ragazzi bisognosi e ai senzatetto.
L…

Raggia

Furia,

brama,

violenza,

impetuosità,

rabbia.

Sì, raggia, virulenta per quel dì

ove inebriato dal mosto di Bacco,

accarezzata venne la freddezza umana.

Raggia, sì, rabbia impetuosa

avverso l'ipocrita aureola francescana da cui nacque un tempo non lontano

il fior destinato alla sofferenza in tal teatro villano.

Raggia, sì, ardente brama

nell'infuocata violenza

di patir l'ingiustizia vivente.

Raggia,

raggia,

oh repressa rabbia .

Eppur all'improvviso soave sorriso,

fiume di vita,

in tal  silenzio

echeggiante  l'alba della nuova era,

occhi sconfinanti l'oltre;

ecco la raggia violenta, impetuosa,

mutar in amor ribelle.

Quella mattina d'autunno,

l'abbraccio coccolato dalle lacrime di gioia del ciel figlio dell'estate mai vissuta,

offrì al grezzo uomo che or sei

linfa regale

nel bacio astrale.

Marco Barone

M&G

Coraggio, venceremos adelante.

Non è finita.
Quello che si è verificato in questi ultimi mesi è importante per la società italiana.
Si è svegliato un movimento eterogeneo e conflittuale.
Si è svegliata la voglia di lottare .
Si è svegliato il sogno del cambiamento.
Si è svegliata la teatralità diffusa.
Certo la riforma dell'Università è stata approvata.
Ciò era a dir poco inevitabile come processo.
Ma si tratta di una scatala vuota anche se pericolosa, un contenitore che per essere efficace necessita di vari regolamenti e strumenti attuativi.
Ma è stata approvata.
Certo è stata approvata la riforma della scuola.
Certo è stato approvato anche il collegato lavoro e poco si è mosso in tal senso.
Certo è stato approvato il secondo pacchetto sicurezza che conferisce grande potere repressivo ai sindaci sceriffi delle città italiane.

E l'elenco è ancora lungo.
Questo governo alla fine in qualche modo ha fatto quello che voleva, anche con la complicità indiretta di quella opposizione che in questi due giorni ha r…

Specchi

Piovigginando nel perduto sperare,

ecco cogliere  nel  pensiero,  l'atteso riflesso sorriso

dallo specchio d'acqua spalmato ora sulla quella piazza costeggiante

la nausicaa riva poetica,

ove animi bagnati dalle lacrime del potere,

ardenti or sono nella passione collettiva

di voltar le spalle alle aristocratiche stalle.

Specchio riflesso nell'amor per l'anarchia,

elevata dedizione per la vita sia,


quel ripudio vivo e costante


avverso la  sinfonia catechizzante

il puer animo assorto nel sistema errante.


Dramma sinfonico secolarizza il presente


fuggente attimo dalla folle mente.

Rivoluzionando il pensiero nel ritrovato sentiero,

piovigginando nebbia

evade dalla prigion naturale

la libera  libertà immensa per il bacio maestrale.

Arbusti nudi nel grezzo profumo,

sogno nel desiderio

sfiorar il  caldo buio del giorno

la fredda luce della notte.

Rosso filamento

ossia soave

ardito osare.

Osando nello specchio d'acqua riflesso,

animo ribelle

non più ancelle serve della musa,

La repressione preventiva continua: trovate microspie a casa di compagni.

La giornata odierna tra aggressioni nei confronti dei giornalisti, qualche incidente a Napoli e Milano, è rappresentata alla perfezione da tre elementi.
Il primo è il  boato di gioia che si è levato dal corteo degli studenti che sfila per le strade di Roma all'annuncio che il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano si è detto disponibile ad incontrate una delegazione di studenti.
 Da ciò si comprende chiaramente la estrema fiducia riversata dagli studenti , o parte di essi , nei confronti delle Istituzioni e nel ruolo rivestito dal Presidente della Repubblica.
Detto in poche parole è stato istituzionalizzato il conflitto sociale.
Ciò può essere valutata come cosa positiva o negativa dipende da che idea si ha del sistema e del funzionamento dell'attuale società.
Il secondo elemento è dato dalle dichiarazioni del Segretario del più grande sindacato dei lavoratori italiano, la CGIL:  "Nessuno esclude lo sciopero generale, ma per ora a nostro avviso non ci sono le c…

In Quebec vietata la religione negli asili pubblici.

Grande prova di civiltà e laicità giunge dal lontano Quebec dove il ministero della famiglia ha infatti fatto sapere che la provincia bandisce ogni forma di religione negli asili statali o semi-statali che ricevono contributi pubblici, dal prossimo giugno. Per chi non rispetta la legge sono previste varie sanzioni, inclusa la perdita del sussidio del Governo. Chi gestisce gli asili può recitare le proprie preghiere ma non deve coinvolgere i bambini nei riti. Rappresentanti religiosi — sacerdoti, rabbini, imam — non possono più visitare gli asili. .Simboli confessionali, come il crocifisso o la menorah (il candelabro a sette braccia), sono consentiti ma non devono essere usati come strumenti di educazione. Anche l’albero di Natale sarà permesso. La nuova legge interesserà un centinaio di asili, per lo più di fede islamica o ebraica, mentre non avrà alcun effetto sull’attività di quelli privati che non ricevono finanziamenti pubblici.

La voce della Chiesa ovviamente non si è fatta atte…

Dall'arresto preventivo alla pena di morte europea. Quale futuro?

"Voglio fare un appello: genitori, dite ai vostri figli di stare a casa. Quelle manifestazioni sono frequentate da potenziali assassini. Vanno evitate".
 Questa l'ennesima sentenza di Gasparri.
Prova a gettar benzina sul fuoco ardente.
Mero provocatore.
Per la giornata del 22 dicembre è quindi previsto nuovo grande, libero e spontaneo corteo di protesta.
Di norma dopo eventi critici come quello del 14 dicembre le manifestazioni che seguono tali conflitti sono estremizzate da due questioni: violenza di Stato o sorrisi di rabbia.
La violenza di Stato è data dalle provocazioni organizzate ad hoc per colpire ed affondare il dissenso, tramite accurata strategia della tensione,  per irrigidire totalmente le misure di sicurezza , applicare piena repressione, annientare ogni diritto di manifestare.
I sorrisi di rabbia sono quelle esternazioni collettive che controllano il proprio stato emozionale sfogandolo anche satiricamente con sorrisi di rabbia appunto. Neanche una pietrolin…

Lettera di Babbo Natale

Questa lettera, la voglio scrivere a tutte le bambine ed a tutti i bambini di questo paese nobile nell'animo chiamato Italia, ma la voglio scrivere anche a quel bambino che è profondamente vivo dentro il nostro anche essere adulti. Questa  breve lettera se condivisa diffondetela nelle scuole,nelle vostre case, leggetela ai vostri bimbi, leggetela anche a voi stessi.
Marco Barone

Care bambine e bambini, il natale è vicino.
In questo periodo si parla tanto dello spirito natalizio, si parla tanto della bontà d'animo, si parla tanto di quella magia fantastica che è propria di quel sogno che è il natale laico che in tutto il mondo si vive da secoli.

Joulupukki,Santa Claus,Noel Baba,Babadimri,Sinterklaas,San Nicolás, ovvero Babbo Natale, questi sono alcuni dei nomi con cui vengo chiamato, riconosciuto, salutato.

Io , con le mie magiche e divertenti renne ed i miei elfi in questo periodo girovagando per le varie città del mondo, villaggi, paesi, borghi, vivo e vedo cosa accade nel vos…

Ecco la repressione preventiva: proposto il DASPO per le manifestazioni di piazza.

D.A.SPO ovvero Divieto di Accedere alle manifestazioni SPOrtive. è una misura introdotta con la legge13 dicembre1989 n. 401, al fine di contrastare il crescente fenomeno della violenza negli stadi . Tale misura restrittiva può essere emessa anche per l'esistenza  di una semplice denuncia.

E' notizia di queste ore che  Roberto Maroni, considera come  "interessante" la proposta del sottosegretario Alfredo Mantovano di estendere il Daspo)  anche alle manifestazioni di piazza. "Il Daspo sta funzionando molto bene dentro gli stadi. Riteniamo che questo modello sia esportabile. C'è la possibilità di inserirlo già nel ddl sicurezza; Valuteremo se c'è una maggioranza che sostiene questa proposta". Questo quanto sostentuo dal Ministro a Vicenza. Si vuole ricordare che il ddl sicurezza è in fase di esame al Senato quindi alle porte dell'approvazione.
Solo immaginare cosa voglia dire proporre il DASPO anche per le manifestazioni in piazza e di piazza, anch…

Bacio d'Iddio.

Bacio d'addio,

immola il tuo Dio,

in cerca di quell'altare ove crepuscolare

il rifugio isolato

nel dì alato.

Ucciso ho il tuo Iddio,

ripudio il bacio d'addio

abbracciando il rivoluzionario amore

nel mito di Kore,

solo per te,

arde il cuor mio

allontanando il bacio d'Iddio..

Marco Barone

Rinviata l'approvazione della riforma dell'Università.

Importante comunicato giunge dalla  seduta n. 267 di Giovedì 16 dicembre 2010  in merito alla definitiva approvazione della Riforma dell'università.
Da quanto pare comprendere il testo definitivo, in relazione agli emendamenti presentati dall'opposizione, non verrà approvato e quindi discusso in tempo per le festività natalizie e probabilmente il voto verrà rinviato a data da definirsi nell'anno entrante.

Ciò può essere valutato come tentativo congiunto di calmare le acque in termini di conflitto sociale visto gli eventi del 14 dicembre ed il risvegliarsi dello scontro di piazza e della coscienza critica collettiva?
Coincidenza vuole che la sede di Forza Nuova nel centro di  Milano non venga inaugurata una decisione spiega all'Adnkronos il portavoce, Marco Mantovani, «che nasce dopo un confronto con le associazioni dei commercianti e dopo alcune indicazioni ricevute dal ministero dell'Interno»; «un gesto di reponsabilità per evitare che Milano venga messa a ferro e f…

Colpevole.

Se libertà libertà,

tanto amata libertà, sognata libertà, vecchia libertà,

tu liberar vuoi dall'opprimente volontà,

colpevole sarai,

colpevole sei,

colpevole,

colpevole,

colpevole.

Colpa non ho per esser indipendente,

colpa non ho per amar la libera libertà,

colpa non ho per lottar per l'idea,

colpa non ho per vivere il sogno della libertà.

Libertà, libertà, amata libertà, sognata libertà, vecchia libertà.

Signora proletaria,

rossa rivoluzionaria,

via passionaria scorre sulla strada,

violenza legalitaria, danza reazionaria,

al ballo del sistema,

tuona nefasto anatema.

Libertà, libertà, sognata libertà, desiderata libertà, amata libertà,

colpevole io sono

per aver detto ciò che penso,

per aver scritto ciò che sento,

per esser ciò che io sono.

Sento batter il cuore,

sento pulsare l'emozione,

sento scorrere la canzone

ecco la riappropriazione

della rivoluzione.

Libertà, libertà, amata libertà, vecchia libertà, nascente libertà.

Colpevole io sono nell'odiato sistema,

ma c…

" Se la polizia potesse vi spazzerebbe via in due secondi". Appello alle Forze dell'Ordine tutti uniti nella lotta.

Il Ministro dell'offesa  Ignazio Benito Maria La Russa, nonchè Ministro anche della Difesa, ieri  nella trasmissione AnnoZero,oltre che dare del vigliacco all'intero movimento studentesco, ad inveire contro lo studente inervenuto in quella trasmissione, che invito a querelare formalmente il detto Ministro per diffamazione,ha detto anche che la polizia se potesse spazzerebbe via in due secondi i manifestanti dalla piazza.
Certo, il Benito La Russa è noto per le sue provocazioni ed esternazioni pubbliche a dir poco disgustose.
Ma il punto è che quella breve espressione detta velocemente e confusa dalle voci che correvano in quello studio, è a dir poco inquietante.

Gli studenti o buona parte di essi non hanno preso distanza dalle violenze difensive di piazza.
Questò è l'elemento più rilevante che oggi emerge dalle lotte studentesche ma anche operaie.
Ciò perchè a furia di essere presi in giro, sbeffeggiati, non ascoltati, isolati, sono letteralmente esplosi in furor di rabbi…