FVG: le Istituzioni "tutte unite" per mantenere l'Eaton operativa a Monfalcone.Prima "conquista" dei lavoratori

"Totale unità d'intenti da parte delle Istituzioni (tra cui la Regione Friuli Venezia Giulia), delle parti sociali e delle categorie economiche locali per l'individuazione di strumenti che favoriscano la salvaguardia del sito produttivo della Eaton di Monfalcone." Questo è quanto viene comunicato sul sito della Regione FVG, all'esito del tavolo convocato in Prefettura per la "crisi" che interessa l'azienda Eaton Automotive di Monfalcone, a seguito dell'annuncio da parte dirigenziale della cessazione dell'attività (produzione di valvole per motori d'auto) con l'avvio della procedura di mobilità per i 157 lavoratori in forza nello stabilimento. Come è stato ricordato a rischio è anche il futuro di almeno una quarantina di operatori dell'indotto, nonché quello di 16 dipendenti interinali della stessa Eaton.

Dunque 200 famiglie coinvolte da una vicenda semplicemente incredibile per le modalità con le quali si è rapidamente realizzata.

In vista del tavolo del 25 gennaio a Roma, dove saranno presenti anche rappresentanti aziendali, emerge con forza quella convergenza, come richiesta dai lavoratori e sindacati, per mantenere operativa l'azienda Eaton a Monfalcone. Questo dovrebbe essere l'unico elemento su cui discutere, prendere in considerazione altre vie o fantomatici ricollocamenti in Fincantieri significherebbe cedere la presa ancor prima di aver iniziato la lotta piena ed accettare come se niente fosse l'ennesimo colpo mortale all'economia di questo territorio. 
Ed averla ottenuta questa convergenza, cosa non scontata, è già una prima importante conquista dei lavoratori in stato di presidio e agitazione permanente

Sarebbe interessante capire quanti finanziamenti pubblici ha ricevuto quell'azienda anche da parte della Regione FVG.
 
Si ricorda  che si è organizzata per martedì 23 gennaio ore 19 presso la sede di RC in Monfalcone una iniziativa pubblica dal titolo chiaro: Vertenza isontino: il lavoro è un diritto Se ne discute assieme alle RSU di Eaton, Fincantieri ed altre realtà industriali della zona.

Marco Barone 

Commenti