Passa ai contenuti principali

E' normale che la Provincia di Gorizia ha speso più di 6mila euro per la presenza di Luca Mercalli?



La Provincia di Gorizia con la determinazione 574 del 2016 ha deliberato: " Considerato di contattare il climatologo Luca Mercalli, che interverrà sia nella mattinata a e’Storia sia nel pomeriggio alla vigilia della “Fiesta della Viarte ”a Cormons, per affrontare il tema dell’agricoltura in rapporto ai cambiamenti climatici, evento rivolto a tutta la cittadinanza, alle aziende vitivinicole, alle associazioni di categoria, ai liberi professionisti; Rilevato che la prestazione è da ritenersi legata alle specificità e professionalità intellettuali del relatore, connesse al particolare curriculum vitae dello stesso; Atteso che per le spese vive e per la partecipazione di Luca Mercalli agli eventi di sensibilizzazione sui cambiamenti climatici ed ambientali in programma sabato 21 maggio a Gorizia e a Cormons si occupa la “società Metereologica Subalpina”, via Real Collegio 30 – 10024 Moncallieri (To); Considerato che, per motivi organizzativi legati alla notevole affluenza di persone durante la rassegna e’Storia, si è provveduto a prenotare e pagare l’alloggio del relatore direttamente con la società “EasyNite SrL” via Sacchi 22 – 101280 Torino ( nostro prot.n. 14053 dd. 13.05.2016), aggiudicataria del servizio di titoli di viaggio, alberghi e trasferte, giuste determinazioni n. 1464 dd.26.03.2013 e n. 1680 dd.16.07.2013; (...) Ravvisata l’opportunità di avvalersi della presenza di Luca Mercalli per promuovere le eccellenze ambientali, agricole, culinarie, paesaggistiche che caratterizzano la nostra Provincia, comprese la infrastrutture ecosostenibili come le piste ciclabili, è stato organizzato un tour per far conoscere le suddette eccellenze al climatologo, al fine di incentivare e promuovere il turismo sostenibile della nostra terra e fornire ulteriori elementi di dibattito per la conferenza pomeridiana;  Visto che il relatore Luca Mercalli pernotterà a Gorizia il 20 e 21 maggio, presso il B&B Baiamonti di Gorizia; Visti: il preventivo di spesa della società “EasyNite SrL” via Sacchi 22 – 101280 Torino – P.IVA 06370090018 (nostro prot.n. 14053 dd. 13.05.2016), per il prenottamento del 20 e 21 maggio 2016 presso il B&B Baiamonti di Gorizia, per un importo complessivo di € 71,10 (settantuno,10); il preventivo di spesa della “SOCIETÀ METEOROLOGICA SUBALPINA” via Real Collegio 30 – 10024 Moncalieri – TO CFP. IVA: 06535660010 (nostro prot.n. 14094 dd.13.05.2016), per la partecipazione di Luca Mercalli agli eventi di sensibilizzazione sui cambiamenti climatici ed ambientali del 21 maggio 2016 a Gorizia e Cormons, per un importo complessivo di euro 6.527,00 (seimilaciquecentoventisette/00) il preventivo di spesa Enoteca di Cormons, Soc. Agricola P.zza XXIV Maggio 21 34071 Cormons – P.IVA n. 00361420318 (nostro prot.n. 13624 dd. 09.05.2016), per il rinfresco dd. 21.05.2016 per un importo complessivo di € 198,00 (centonovantotto/00); visto il preventivo di spesa dell’ “Associazione Autoktona”, Via Rismondo 2 34170 Gorizia, P. IVA 01158700318 per il servizio di assistenza e logistica relativo al "tour" del dott. Mercalli, per un importo complessivo di € 1.098,00 (millenovantotto/00)"ha impegnato le spese ivi citate. Ora, per quanto possa stimare Luca Mercalli, non so quanto in realtà sia stato utile il suo tour per promuovere almeno a livello nazionale il nostro territorio. Che dire? Ognuno tragga le sue conclusioni.


Commenti

Post popolari in questo blog

Celebrazione di D'Annunzio e Fiume, risponde l'Ambasciata croata: Basta celebrazioni ci attiveremo

Il cinque settembre, come è noto, avevo scritto una lettera all'Ambasciata della Repubblica di Croazia con sede in Roma in merito a quanto puntualmente ogni anno avviene in Monfalcone. Si celebra l'occupazione militare di Fiume ed un poeta razzista nei confronti dei croati quale D'Annunzio. Mi ero sempre chiesto ma perchè la Repubblica di Croazia tace? Probabilmente perchè non era a conoscenza di quanto accade in Italia? Per tagliare la testa al toro ho scritto la lettera di cui in premessa e mi ha risposto gentilmente ed in tempi anche rapidi il Ministro Plenipotenziario dell'Ambasciata della Repubblica di Croazia Mladenka Šarac-Rončević.


Questo il testo della sua risposta, come si potrà vedere chiaro, conciso:


"Ringraziamo della Sua mail del 5 settembre 2017. Condividiamo la Sua opinione che simili anniversari danneggiano l'atmosfera dei rapporti amichevoli tra i nostri due paesi e che celebrarli incita sentimenti nazionalistici. L'Ambasciata della …

Quel razzismo verso gli slavi mai sparito, saranno le nuove generazioni a demolirlo

Agli italiani piace andare in Croazia a farsi le vacanze. E non è difficile sentir dire questo una volta era "nostro" pensando magari a Lussino, a Pola, a Fiume. O attraversando la costa slovena. Era nostro. Un nostro che si è rivelato un mostro, un mostro che ha partorito e determinato violenze inaudite, impunite. Crimini come quelli compiuti dai nazisti che hanno avuto in diversi casi giusti processi, in Italia mai considerati come crimini, ma presunti, e mai processati. Anzi, sono stati riabilitati i "presunti criminali". In Italia si è verificata l'epurazione al contrario. Sono stati i partigiani ad essere stati espulsi ad esempio dalle forze di polizia, ad essere processati ed incarcerati non i fascisti, almeno quelli che contavano che hanno continuato ad occupare posti chiave nell'Italia repubblicana il cui unisco scopo era colpire il comunismo e per colpire il comunismo il passato divenne un frullato indigesto gettato nel cesso dell'ingiustizia.…

A Pordenone il 14 ottobre manifestazione regionale antifascista

L'ultima grande manifestazione antifascista regionale che si è svolta in Friuli Venezia Giulia è stata in occasione del centenario dell'entrata in guerra dell'Italia. A causa delle celebrazioni dei casapoundisti che avevano puntato su Gorizia per una iniziativa nazionale rivelatasi poi un flop visti i numeri, e vista l'imponente risposta del movimento antifascista del FVG.  Nel corso del tempo il neofascismo e l'estremismo nazionalista, "identitario" ed il razzismo sono dilagati ovunque anche in Friuli Venezia Giulia. Non a livello allarmante, certo, però è innegabile che la situazione sociale e politica favorisce l'affermazione delle peggiori nefandezze delle peggiori "soluzioni" politiche. La banalità del male è questa. Ed anche il FVG non è immune da tutto ciò. Anzi, come la storia ha insegnato è sempre nei luoghi di confine, nelle estremità che si realizzano prima che altrove certi e dati fenomeni "identitari" e razzisti. Il F…