Se ritornasse...



La chiamano nostalgia. Ma in realtà è un qualcosa di più, più profondo, e mai effettivamente indagato. Un se che ritorna, che forse non è mai andato via specialmente nelle zone di confine crocevia di civiltà diverse, storie diverse. Siamo sempre stati insoddisfatti dalle condizioni del nostro tempo. Ed allora ecco fuggire per andare alla ricerca di un tempo che non esiste più, che non hai conosciuto, che appartiene alla memoria della tua famiglia, della tua terra occupata da soggettività che reputerai sempre estranee rispetto a quell'essere di un tempo che non c'è più. Un frullato di tutto, si parlerà di patriarcato di Aquileia, di Serenissima, di Napoleone, di Impero Austro-Ungarico, di Regno d'Italia, di alabarda o aquila friulana o di Jugoslavia. Una miscela di storie diverse, in conflitto tra di loro ed in continuità tra di loro, a volte. Non potendo cambiare la storia del presente ti perdi in quel iera una volta. In quel se ci fosse oggi l'Impero, la Serenissima, il Regno di chiunque esso sia, chissà come si starebbe, oggi, tutto fuorché il presente potrebbe andar bene.

Marco Barone

Commenti