Passa ai contenuti principali

Ma noi degli USA cosa conosciamo realmente?


Una società, la nostra, fatta di pregiudizi, di luoghi comuni, di presunzioni di conoscenza che diventano se non dogmi o certezze, sicuramente convinzioni vicine ad essere e divenire verità. Pensando, per esempio, agli USA, cosa realmente conosciamo di questo Paese? 
Penso poco e non è che gli USA, a dirla tutta, abbiano fatto molto per far conoscere altro, o dell'altro, di se stessi, rispetto a quanto comunemente percepito su questo immenso Paese. Quando si pensa all'America, si dice che è stata scoperta da Colombo, cosa che a dire il vero oggi è in fase di discussione, che ha tante stelle sulla sua bandiera quanti sono i suoi Stati, ma se domandi a qualcuno quanti sono questi, la risposta sarà sempre generica. Si dirà che è il Paese della statua della libertà, senza forse conoscere il senso di quel simbolo, della democrazia, pur non sapendo il perché, della mitica guerra d'indipendenza, tanto che forse conosci meglio quella americana che quella italiana, dei due grandi partiti, che dovrebbero essere espressione della democrazia, ma in realtà solo delle componenti economiche che li sostengono,  che è il Paese dove nelle Chiese si canta e balla, che è il Paese della Coca cola, del Mcdonald's, del grande cinema con mitici effetti speciali, ed i contenuti possono anche passare in terzo piano, il Paese delle armi, della musica, dei grandi immensi eventi, dei grattacieli, delle non più torri gemelle, di Los Angeles che rischia di essere distrutta da un terremoto, di New York, senza sapere dove si trovi di preciso e spesso con stupore scoprirai che non è NY la capitale degli Usa, ma una anonima Washington, che scopri grazie a qualche film o puntata dei Simpson, che il Paese della CIA o dell'FBI, dei mega eserciti, del dollaro, delle strade sempre diritte e con mille corsie, dove le vie sono numeri, che è il Paese del Baseball, football, basket, delle luci, del gioco d'azzardo, dove si protesta ancora con i cartelli in mano, dove il razzismo non è stato sconfitto. Che è il Paese che porta la democrazia nel resto del mondo dopo aver gettato qualche centinaia di bombe umanitarie, che è il Paese di Hemingway di cui forse se va bene avrai letto solo il titolo del libro, che è il Paese del West, della borsa che governa il mondo, dello sbarco sulla luna, anticomunista e super capitalista, il Paese dove ci sono quasi 20 milioni d'italiani, che portarono un tempo,alcuni di essi anche mafia e pizza, ed oggi, altri, la Fiat. Ecco, questi sono i principali luoghi comuni sugli USA, eppure, ci sarà anche dell'altro da scoprire su questo Paese, o no?

Commenti

Post popolari in questo blog

La nuova strage di migranti nel Mediterraneo era prevedibile e forse anche voluta nel nazismo del terzo millennio

Lo si sapeva. Lo si sapeva che in tarda primavera sarebbero ripresi gli sbarchi dalla Libia. Con i soliti schemi, metodi. Tutto era prevedibile, conoscibile. E qui la chiusura criminale della rotta balcanica non c'entra nulla. Viviamo in una società dove il più grande crimine di guerra mai compiuto e mai punito, quale il lancio delle bombe atomiche sul Giappone, viene quasi giustificato. Senza quelle bombe non sarebbe finita la seconda guerra mondiale, si dice. E per questo non si deve chiedere scusa. Sono certo che se quelle bombe le avesse lanciate la Russia, oggi si racconterebbe una storia diversa. Ma il mondo funziona così. L'Europa, costituita da Paesi ricchi, si chiude per non essere contaminata dalle razze inferiori. Sì, parlo di razze, si parlo di inferiori. Perché? Perché il fantomatico sentimento razzista di paura, trova in realtà il proprio fondamento in quel concetto di superiorità della razza pura del terzo millennio, che non deve essere intaccata dai poveracci …

Ma se in Friuli Venezia Giulia si votasse per diventare Stato indipendente,cosa vincerebbe?

Se c'è una regione dove l'Italia ed il sentirsi italiano ha veramente preso poco, questa è certamente il Friuli Venezia Giulia. Non è l'unica in Italia, basta pensare alla Sardegna, al Trentino-Alto Adige, alla Sicilia, al Veneto, ma se si facesse qualche analisi più approfondita forse la maggior parte delle regioni italiane si sentono poco italiane. Il Friuli Venezia Giulia ha conseguito il suo stato di autonomia grazie al plurilinguismo, dal friulano, allo sloveno, al tedesco, e poi vi sono diversi dialetti, dal bisiaco, al triestino ecc. Una terra che nel corso della sua storia ha conosciuto diversi domini, diverse appartenenze, alcune profonde come quella con la Repubblica Veneta, o l'Impero Austroungarico, altre di passaggio e da un secolo oramai vi è l'Italia. Che si è presentata nei peggiori dei modi fin dall'origine, perchè il nome dell'Italia è coinciso con la fascistizzazione di questa area, con tutte le brutalità che ne sono conseguite, e sarà s…

Fuori: scaricata dal Sindaco Cisint la Fenice e dalla Serracchiani l'ex Sindaco di Monfalcone

Minuto 23 del programma Fuori Roma dedicato al caso Monfalcone : Il Sindaco Cisint- " la lista civica che nemmeno siede in Consiglio comunale, è una polemica sterile”.  Minuto 37: Serracchiani, Presidente Regione FVG braccio destro di Renzi nel PD- " E' stato un grave errore che se l'avessi saputo avrei sconsigliato il Sindaco di fare".
Paradossalmente due nemici politici si son trovati scaricati su due questioni diverse, ma all'interno dello stesso programma televisivo mandato in onda in tutta Italia. Il primo caso riguarda un gruppo Facebook locale, La Fenice, su cui è inutile sprecare commenti, ma il cui contributo per la vittoria del Sindaco della Lega Nord a Monfalcone è stato certamente importante stante anche il fatto che faceva parte dell'alleanza di liste a suo sostegno per non parlare della campagna mediatica fatta attraverso i social.

Ma sin da dopo le elezioni si son registrati passi di allontanamento costanti, a nulla è servita una delega a…