Quando non ci sarà più l'alibi dell'uomo nero

Ninna nanna, ninna oh, questo bimbo a chi lo do? Lo darò alla Befana che lo tiene una settimana Lo darò all'Uomo Nero che lo tiene un anno intero.
Sempre lui, l'uomo nero. Siam cresciuti a colpi di ninna nanna con il terrore dell'uomo nero, un messaggio subliminale che ben spiega il perchè in Italia ci sia il terrore di tutto ciò che non sia bianco, cattolico e rigorosamente etero. Comunista? Non è più un problema dai tempi della caduta del muro di Berlino. E quando l'uomo nero non sarà più un problema, nell'Italia in declino, in fallimento, dove il razzismo è sempre stato una normalità, con chi diamine se la prenderanno gli italianissimi doc che non sono in grado di scrivere neanche un frase senza mezzo errore grammaticale? Certo, la colpa è del T9, del correttore automatico. Sempre di qualcuno, o di qualcosa, mai la propria. Ed è per questo che esiste l'uomo nero.
Marco Barone

Commenti