Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Venerdì 27 settembre 1 milione di egiziani in piazza per rovesciare Al Sisi

I segreti di Moahmed Ali stanno determinando quello che in Egitto era atteso da tempo. Una rivolta contro la dittatura. E non poteva che nascere così, da un dissidente, da una voce interna che ha collaborato per 15 anni con l'apparato militare fino a quando ha deciso di dire basta. Denunciando la corruzione, le violenze, le nefandezze di una dittatura militare nata con il colpo di stato del luglio 2013. C'è chi vede delle analogie con la rivoluzione del 2011, che durò poco nei suoi effetti. Ricordiamo che Morsi venne deposto nel giro di un niente, per essere ammazzato dal sistema carcerario egiziano. Una rivolta che ricorda in parte anche il modo di fare dei gilet gialli con l'appuntamento non dei sabato gialli, ma dei venerdì. Il venerdì è il giorno delle rivolte guidate, anche se a distanza, dal volto di Mohamed Ali, che con i suoi video, incita alla ribellione, ed il seguito che ha è enorme. Ribellione sostenuta da un sistema che ha deciso di dire basta con Al Sisi. C&…

Ultimi post

Facile così. Prima si celebra l'occupazione di città croate, poi si chiede l'aiuto dei croati per i migranti

E' iniziato l'autunno egiziano contro la dittatura, intanto l'Italia continua a fare affari con l'Egitto

L'Europa spazza via tutte le ideologie del '900. 23 agosto giornata europea contro nazifascismi e comunismi

Il FVG dopo aver tolto lo striscione per Giulio, chiede di togliere le sanzioni alla Russia

I segreti di Mohamed Ali stanno scuotendo l'Egitto. Una nuova rivoluzione è in arrivo?

Fiume divisa tra il Galeb di Tito,e la rampa di lancio dell’ex Silurificio Whitehead

Enough Sisi. In Egitto è iniziata la fine della dittatura?

Se anche lo sguardo più innocente di Trieste sa di irredentismo

Napoli sarà il porto dell'Egitto in Italia,e la verità per Giulio continua ad aspettare

Il Territorio libero di Trieste, come l'isola che non c'è, ma che continua a dividere