Passa ai contenuti principali

il Twitter "vangelo"secondo matteorisponde sulla scuola


La scuola è una cosa seria od è una cosa che si può liquidare in 140 caratteri? Con botta e risposta per dire poi cosa? Visto che il tutto è stato già deciso? Per far credere che il grande ascolto esiste? Per imbambolare, illudere qualcuno o più di qualcuno? Eppure ecco 140 caratteri, un banale ma efficace, a livello mediatico, #matteorisponde, come se fosse una specie di call center, ma pagato da tutti noi, pur non essendo stato assunto da noi.
E come risponde Matteo?
Prima comunicando che...
Sto leggendo le risposte dei prof. Faremo tesoro di suggerimenti e critiche. La scuola è LA sfida per riportare l'Italia a fare...l'Italia
e poi...beh buona lettura e riflessione ( in neretto le risposte di Renzi)

se ascolti sentirai il grido disperato dei docenti II fascia che stai licenziando. Chiediamo piano pluriennale di assunzione 
non stiamo licenziando nessuno. E il piano pluriennale c'è. Ma con concorso 

vuoi una scuola di destra con il preside padrone...
prego? Padrone? Destra? Ma perché non entriamo nel merito? 

e niente.. il nostro Caro Leader si sta cagando in mano per le regionali e lancia appelli a caso.. riportare, fare. 
vedo che lei si preoccupa per le elezioni perché è un attivista del movimento cinque stelle. Io invece stavo parlando di scuola 


Matteo ne riparliamo? Mica ti molliamo! (fiorellino di accompagnamento)
ormai vi considero le portavoci dei docenti di II fascia :-) 


potevi sentirli prima CERVELLONE 
scusi, Lei sa che abbiamo fatto una consultazione pubblica da settembre 2014? 



noi abbiamo ascoltato voi! Voi non ascoltate noi! 
ma se non sbaglio lei è la docente di II fascia con cui ho parlato a Venezia, giusto? 

La card per formazione dei prof anche per i Docenti di sostegno? 
si 


Stai leggendo gli insulti 
anche. Ma per quelli basta Twitter. Più che gli insulti qui ci sono proposte e critiche (alcune serie, altre ideologiche) 



Di cosa ti preoccupi dei Prof. O delle Elezioni ? 
le elezioni politiche ci saranno nel 2018. Quelle europee nel 2019. La scuola c'è sempre 



come mai non ha ascoltato PRIMA? Saremmo dovuti essere i PRIMI ad essere interpellati. 
scusi, Lei ha partecipato alla consultazione de #labuonascuola? Abbiamo iniziato a settembre.. 


perché hai dato ascolto a chi lavora per elaborare il Job Act? 
sì. E mi pare che i risultati vadano nella giusta direzione 


Anche la scuola da dirigere. Politici e mafiosi della mia Calabria non aspettano altro. 
mi perdoni, ma cosa c'entra la mafia con i dirigenti scolastici? Non le pare un giudizio superficiale? 



ripassi il concetto di democrazia... Parlate tanto e non ascoltate nulla! 
ascoltare significa ascoltare, non assecondare per forza. Non è che o facciamo ciò che dice lei o non siamo democratici.. 
Gli insegnanti manovrati?Ma ha dimenticato che ha imparato a leggere, scrivere e decodificare dai suoi docenti.? 
quando mai avrei detto questo, scusi? Nella lettera e nel video dico esattamente il contrario #labuonascuola

chi non è chiamato nei tre anni è licenziato? Rettificate,se è il caso. 
ovviamente no. Certo che chi è stato assunto non è licenziato dopo 3 anni. È una delle tante leggende metropolitane... 



Marco Barone

Commenti

Post popolari in questo blog

Giorno del ricordo a Gorizia e agibilità democratica: Revocata sala gestita dalla provincia a resistenza storica

Era stato promosso dal gruppo di Resistenza Storica e sinistra goriziana antifascista, un convegno per il 10 febbraio dal seguente titolo, da svolgersi in Gorizia, presso il palazzo provinciale Attems:11 ANNI DI "GIORNO DEL RICORDO" Tra mistificazioni storiche e rivalutazione del fascismo. Questi gli interventi previsti: Alessandra KERSEVAN: Il ruolo della X Mas al confine orientale; Claudia CERNIGOI: Il "fenomeno" delle foibe e gli scomparsi da Gorizia nel maggio 1945; Sandi VOLK: 10 anni di onorificenze della legge del Ricordo; Piero PURINI: Gli esodi prima e dopo il secondo conflitto mondiale; Marco BARONE: "Volemo tornar". L'irredentismo del terzo millennio; nota di inquadramento storico e coordinamento del dibattito a cura di Marco PUPPINI. Contestualmente a ciò, nella stessa giornata, nella stessa città, ma in luogo diverso, è previsto il convegno organizzato dalla Lega Nazionale di Gorizia, con l'alto patrocinio della Prefettura, Provincia…

Se Babbo Natale ha ridimensionato San Nicolò

Ma è più sentito San Nicolò o Babbo Natale?

Questo è quanto mi domandavo notando tutta la serie di prodotti realizzati, i mercatini diffusi, le fiere e quant'altro si afferma in prossimità della notte tra il 5 e 6 dicembre. Così come mi domando, ma quanti conoscono la sua storia? Quanti sanno che tipo di santo protettore sarebbe?  Scommetto che le mani alzate sarebbero una manciata.  Ed a dirla tutta non interessa, interessa quel giorno solo scambiarsi qualche regalino, girovagare per le fiere, bere e mangiare.
San Nicolò, dicono, è un santo molto venerato in tutto il mondo, addirittura avrebbe carattere universale. Sarà. Ma in Italia ci sono su più di 8 mila Comuni solo una ventina di località, e qualche Comune, ad avere questo nome e sono poche le località dove viene festeggiato, soprattutto in alcune zone del Nord Est ed in Puglia.  Vi è chi dice che Babbo Natale altro non sia che praticamente il San Nicolò in chiave pienamente consumistica, che avrebbe tratto origine da qu…

Gorizia,16 dicembre, manifestazione regionale a sostegno dei migranti "RESTIAMO UMANI-HUMANITY WELCOME"

Il titolo della manifestazione è restiamo umani, humanity welcome. Il 16 dicembre se a Roma ci sarà la manifestazione nazionale dei migranti, a Gorizia si svolgerà una manifestazione regionale che ha lo scopo di denunciare il fallimento dell'accoglienza diffusa in regione, lo stato di degrado umano che si è raggiunto nei confronti dei richiedenti asilo "fuori convenzione", senza dimenticare quanto accade nel CARA di Gradisca, che è oltre ogni limite di capienza, destinato a diventare nuovamente centro di espulsione, senza dimenticare quanto accade lungo le rive dell'Isonzo da Gorizia a Gradisca, a Pordenone, senza dimenticare l'omissione di soccorso sistematica ed impunita. Gorizia non è mai stata realmente una porta verso l'Est, si è sempre chiusa, non è mai stata una porta verso l'Oriente, e la caduta visiva dell'ultimo muro d'Europa, dopo quello di Berlino, è stato solo un gesto illusorio, perchè le divisioni sono sempre state la normalità in q…