L'Inter è ora made in Cina. Si tratterà di un goal od autogol per il nostro calcio?



E' una svolta epocale, per quanto riguarda l'Italia calcistica, ma anche finanziaria. E' innegabile dirlo, vi è stata una grande diffidenza da parte dei più verso i capitali cinesi, come se i capitali accettabili fossero solo quelli americani, russi, arabi. Quelli europei? Non pervenuti. Italiani, neanche a dirlo. La situazione è questa. Se una squadra di calcio vuole competere ai massimi livelli deve avere a disposizione tanto danaro, perché la follia del e nel calcio è andata ogni oltre limite concepibile. Basterebbe mettere un tetto agli stipendi, basterebbe mettere un tetto ai valori dei cartellini dei giocatori, basterebbe porre dei razionali limiti per rendere il calcio più fruibile, divertente ed "umano". Continua su Blastingnews




Commenti