Anno del turismo Italia Russia, il FVG ne esce proprio male






Il 2013/14 è l'anno del turismo Italia Russia.
Come è noto il 26 novembre a Trieste si svolgerà il vertice italo russo che affronterà varie questioni, in primis come l'imprenditoria italiana possa partecipare a quel progetto dal valore di 300 miliardi di dollari che riguarda il piano di rilancio delle infrastrutture in Russia, ma si parlerà ovviamente anche del noto South Stream, dei dossier energetici, del gas. La cosa interessante è che questo vertice pur svolgendosi a Trieste, vede la nostra regione, in tema di turismo, e di rapporti con la Russia, essere messa non proprio bene. Il sito internet istituzionale che cura l'anno del turismo Italia Russia 2013/14 vede, per esempio, presentare bene Regioni come le Marche, che hanno curato questo aspetto, o città come Napoli o Venezia.
Alla Voce Friuli Venezia Giulia cosa risulta?
Vi è un video, del 2009, vecchio, dalla durata di 4 minuti e 53 secondi che presenta l'intera Regione.


Alla voce collegamenti aerei, non sono previsti e né indicati voli per l'aeroporto del Friuli Venezia Giulia. Alla voce itinerari, è previsto un solo itinerario di otto giorni, che sfiora le seguenti località: Aquileia, Cividale, Udine, la Carnia e i Colli, Orientali del Friuli, Parco Dolomiti. Poi nelle specifico si parlerà del prosciutto San Daniele, qualche riga sul Carso, sul Collio e Colli Orientali, Sauris, e Trieste centro viene così presentata: A Trieste si può trovare qualsiasi tipo di prodotto: tra i souvenir impazzano quelli con il simbolo della città, l’alabarda, ma bisogna approfittare delle pasticcerie per assaggiare i dolci triestini. Un prodotto tipico di Trieste però, è la buona letteratura: quale posto migliore per apprezzarla se non nella libreria Saba, appartenuta al famoso poeta triestino Umberto Saba? Non mancano inoltre negozi delle migliori marche ma anche botteghe dove scovare bellissimi vestiti vintage. Per non perdersi niente, è possibile scaricare un’applicazione per lo shopping in città (progetto di traduzione contenuti in russo).
Alla voce castelli si farà riferimento a Miramare e Duino, alla voce turismo sportivo si parlerà per esempio di Gemona del Friuli e Lignano come due città a vocazione sportiva, della barcolana, bavisela,dell'udinese calcio, del golf, ma non del basket o di altri sport importanti . Insomma il FVG e Trieste in particolar modo merita di più o no?


Se è questo il modo di pubblicizzare il territorio, poi nell'anno del turismo italo-russo, che dire?
E pensare che alla voce profilo economico, in quel sito, si scrive testualmente che il Friuli Venezia Giulia è la regione più a nord est di Italia e quindi il primo territorio italiano che il popolo russo ha modo di visitare una volta giunto nel Bel Paese, oppure che ogni regione d’Italia è unica, ma il Friuli Venezia Giulia non ha eguali per la varietà di popolazioni, culture, tradizioni e gusti che caratterizzano il suo territorio.

Già.









Commenti