Disobbedire

Soave scala reale,

mani legate dall'intelletto, sfuggono ora alla disciplina

di quell'alito di vita

molestante il presente.

Epistole figlie d'ira,

nate nelle camere un tempo oscure,

divagano in qui sorrisi docili

nell'atto di disobbedire.

Tremito,

estro sospeso,

estasi dondolante nel dileggio al gelo umano,

accompagnano il solerte umore,

tra le braccia dell'ardito volgo.

Io disobbedisco.

Marco Barone

M&G

Commenti