Ancora sul silenzio

A volte è meglio trincerar il dono dell' intelletto  dietro il muro di gomma del silenzio, che sfogar  la propria

rabbia con delle parole o scritti destinati nel fato della vita colta nell'attimo non più fuggente

a tagliare le radici di quell'erba amara che in verità può divenir erba dolce.

A volte è meglio non proferir verbo alcuno, ma il silenzio nel silenzio prima o poi imploderà;

il silenzio nel silenzio prima o poi inonderà quel terreno incolto dall'egoismo e dalla solerte follia

pennellata nella turbolenza del presente.

Il silenzio nel silenzio prima o poi respingerà via la signora pazienza

per accogliere la freddezza glaciale  ed ecco tramutare sentimenti e passioni in  figure  infime stilizzate

su quel mantello di vita celato alle ratio umana.

Il silenzio nel silenzio prima o poi diverrà acerbo,acre, acerrimo verbo.

Marco Barone

Commenti