Essenziale


Essenza nel disadorno sentire,

paramento sacro strappato alla cupidigia divina,

fiamme ardenti

riso amaro

aspro percepire.

Luce sublime,

luce vivente,

luce reale,

luce.

Carezza di mano,

palpitante momento,

fremere nel desiderio

di sfiorar la punta della chioma ribelle,

elargisce l'immensità pura,

all'inquieto essere molestante l'erba di strada

nella notte del mite autunno.

Essenzialità desiderata

nell'essenza di quella realtà vissuta,

ove anche la prigionia della vita

muta nella ora libertà attesa, dalla schiavitù del sistema.

Essenzialità.

Marco Barone

M&G

Commenti