Libano, presidente Suleiman: 'Mano d'Israele dietro lancio razzi katiuscia'

Il presidente è convinto che dietro il lancio ci sia un agente infiltrato

Il presidente del Libano, Michel Suleiman, non esclude che dietro il lancio di razzi Katiuscia verso Israele ci sia lo stesso Stato Ebraico. La dichiarazione del presidente libanese è stata pubblicata dal quotidiano al-Akhbar.
Nell'intervista Suleiman sostiene che il lancio potrebbe essere stato effettuato da un agente israeliano infiltratosi in Libano.
Il razzo sarebbe stato sparato da un monte, il monte Dov, nella zona della Fattorie di Shebàa e sarebbe caduto nelle circostanti campagne senza causare vittime e nemmeno danni materiali.
Dopo l'accaduto l'esercito israeliano ha sparato diversi colpi di artiglieria verso il territorio libanese.
da peacereporter

Commenti